Il Castello Estense

Il Castello Estense, o Castello di San Michele, è il monumento più significativo della città di Ferrara ed è situato proprio in pieno centro storico. La fortezza fu eretta nel 1385 da Nicolò II d’Este, per proteggersi dagli attacchi dei cittadini stessi, che erano in una condizione di malcontento generale contro il governo degli Estensi. Il popolo, stremato dalla fame e dalla povertà, si unì per uccidere Tommaso da Tortona, un magistrato dei Giudici dè Savi, odiato da tutti. Poi si unì per abbattere la monarchia della famiglia d’Este, padrona secolare di Ferrara. Il Castello Estense fu progettato dall’architetto di corte Bartolino da Novara, che lo fece costruire intorno alla Torre dei Leoni. La costruzione presentava così una pianta quadrata, con quattro torri angolari, unite tra loro da cortine murarie. L’edificio venne costruito in soli due anni e venne munito di un fossato lungo tutto il perimetro, diversi ponti levatoi e altri sistemi di difesa all’avanguardia. Eretto per motivi di difesa militare, dalla metà del XV secolo, con Ercole II, assunse il ruolo di dimora di corte per i Signori della città. Nei sotterranei c’erano le prigioni, di cui si narra, in un’antica leggenda, la tragica storia d’amore di Ugo e Parisina, rispettivamente figlio primogenito e seconda moglie del marchese Nicolò III, che furono messi in prigione nella Torre dei Leoni prima di essere giustiziati. In quell’occasione, preso dalla furia del tradimento della moglie Parisina, Niccolò III uccise tutte le donne adultere di Ferrara; si narra, quindi, che nelle prigioni del castello esistano due fantasmi che piangono ancora all'interno le anime delle donne morte per causa loro.


L’hotel Touring di Ferrara è amico del Castello e ti consente di avere diritto ad uno sconto, chiedi il bonus alla reception.

Maggiori info: CLICCA QUI


News ed Eventi




Informativa estesa sull'uso dei cookies